WALKING

PASSI DINAMICI TRA SENTIERI REALI E VIE DEL WEB


Quella di febbraio 2016 sarà la quinta edizione dell’Incontro annuale con il Social Trekking,dopo le riuscite edizioni della Val d’Elsa, di Firenze, di Torino e di Bologna.

Questo appuntamento così “centrale” per molti camminatori è l’occasione per rinnovare veste grafica e contenuti del nostro blog. Per noi che amiamo essere in cammino sui sentieri del mondo,

E’ IMPORTANTE ANCHE MUOVERE PASSI DINAMICI TRA LE RIGHE ED I BYTES DEL WEB.

Essere in cammino, reale o virtuale che sia, non contempla la staticità.

La nuova veste editoriale prevede una “sentieristica” grafica in grado di condurre più agevolmente il lettore verso ciò che più l’attiri.

Nella slide centrale e nella categoria “In evidenza” vengono così suggeriti gli argomenti da noi ritenuti più interessanti in un dato periodo.

Gli ulteriori post compaiono invece suddivisi nelle categorie:

“In cammino”      ( viaggi a piedi, escursioni, novità ed iniziative dal “mondo” dei camminatori”),

Ambiente e Turismo responsabile ( ovvero, tutto ciò che sta intorno al camminatore),

Costume e Società ( vale a dire gli aspetti sociali, economici, culturali e le curiosità che possono essere di interesse per un viaggiatore sensibile e curioso). 

Social Trekking 2016 sarà ovviamente l’argomento centrale del nostro blog da qui a febbraio Esso sarà la celebrazione, come ogni anno dal 2012 in poi, del “camminare” come QUALCOSA IN PIU’ DELLA SEMPLICE ATTIVITA’ FISICA PER RAGGIUNGERE DEI LUOGHI.

Certo, in una società che svaluta fortemente il camminare quotidiano – anche per tragitti di modesta entità – usare i piedi quale mezzo principale è una scelta di indubbia sensatezza.

Ma il Social Trekking vuole andare oltre: camminare con uno spirito “social” vuole essere un libero scambio tra sé e la realtà circostante.

E’ interagire con la natura, il paesaggio e l’”anima dei luoghi”. E’ porsi in relazione con il sapere, le tradizioni, i sapori e la cultura politica ed economica dei posti visitati.

E’AGGIUNGERE QUALCOSA AL TERRITORIO INVECE DI SOTTRARLO.

Quest’anno, poi, il 20 e 21 febbraio si camminerà in quella che per secoli è stata la meta dei camminatori. Quella ROMA A CUI “PORTANO TUTTE LE STRADE”, sia che esse siano quelle ampie e asfaltate per chi disdegna l’uso di gambe e piedi, sia che siano polverosi sentieri a misura di camminatore.

Testo e foto di Raffaele Basile

(Responsabile Editoriale del Social Trekking) 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *